HATHA YOGA YIN e YANG

La parola HATHA sta a significare l’unione di due energie opposte, HA e THA, ed osservare queste energie è il primo passo per imparare ad armonizzarle, non possiamo permetterci di potenziare una delle due energie a scapito dell’altra perché ne rimarremmo travolti.
HA è la forza di volontà, l’intelligenza, la razionalità, il Sole; THA è l’emotività, la passionalità, l’inconscio, la Luna. Da un lato c’è l’energia manifesta, la forza fisica, la ragione; dall’altro ciò che accade dentro di noi e che ci condiziona. Quindi il lavoro di equilibrio è tra una parte “operativa” in cui la mente è attiva e in relazione con il corpo e una parte ricettiva, passiva e accogliente. Lo Yoga predilige l’energia dell’accoglienza perché va ad equilibrare la ns predisposizione naturale e culturale all’azione che ci mette a rischio di stress.

Lo HATHA YOGA YIN e YANG si ispira al concetto taoista di Yin e Yang, il giusto equilibrio tra forze opposte e complementari della natura.
Tutto quello che è chiaro, mobile, caldo, flessibile, morbido ed attivi è di natura Yang.
E’ invece Yin ciò che è scuro, quieto, freddo, rigido, duro e passivo.

All’interno del ns corpo i muscoli sono di natura Yang, perché sono morbidi ed elastici, mentre il tessuto connettivo (fascia, legamenti, tendini, cartilagine ed ossa) è rigido, duro o poco flessibile ed è di natura Yin.
Pertanto, i muscoli rispondono bene ad attività di tipo Yang, che sono ritmiche e movimentate ed il tessuto connettivo risponde meglio ad una pratica Yin fatta di movimento lenti e profondi.

La pratica che proporrò si baserà sull’alternanza equilibrata di pose e sequenze Yang, più attive e tonificanti, che lavoreranno sul rafforzamento muscolare e su pose di natura Yin dove l’Asana viene mantenuta un pò più a lungo, per raggiungere gli strati più profondi del corpo.

YIN YOGA

Lo Yin Yoga è una pratica semplice, lenta ma contemporaneamente intensa e consapevole, in cui ogni posizione è mantenuta passivamente per alcuni minuti, per aprire e stimolare le articolazioni che tendono ad atrofizzarsi sempre più con l’avanzare degli anni; lo Yin permette di rallentare questo processo di irrigidimento rendendole più morbide e migliorandone la mobilità, e questo insegna a rilassare profondamente il corpo e calmare le emozioni, riequilibrando l’energia vitale dei meridiani e degli organi.

Lo scopo dello Yin Yoga è dunque rilassare i muscoli e stimolare il tessuto connettivo (fascia, legamenti, tendini, cartilagine ed ossa) applicandovi una tensione ottimale per un certo tempo e mantenendo una respirazione profonda.
In questo modo il tessuto si allunga, si fortifica e si apre lentamente, creando più spazio tra le articolazioni, migliorandone il movimento e rendendole più salde, stabili e forti.

Inoltre, secondo la teoria dei meridiani della medicina cinese, il tessuto connettivo ospita i punti di incrocio dei canali attraverso i quali scorre l’energia vitale, Prana o Chi.
Le lezioni Yin sono focalizzate nell’auto-osservazione e l’ascolto e possono essere praticate da chiunque, perché la filosofia dello Yin è proporre uno yoga che si adatti alle esigenze di ogni corpo, indipendentemente dall’età, dalla forma fisica e da quanto esso sia flessibile, forte e allenato.

Per questo, nelle lezioni, si introducono varianti delle posizioni, calibrate per ogni allievo, e si usano supporti, quali bolster, blocchi, cinte e sostegni vari per rendere più comoda la posizione e consentire di abbandonarsi ad essa, sviluppando così la capacità di sentire il movimento nel non movimento, di percepire le sensazione del corpo o le emozioni che emergono, e di sentire il respiro, con la mente e con il cuore.

Le lezioni di Hatha Yoga si sovolgeranno nelle seguenti giornate:

Lunedì     19.30 – 20.30

Venerdì   19.30 – 20.30